Hemidactylus platyurus
Scritto da Jakala il 19/11/2008 21:57:07

Hemidactylus platyurus

H. platyurusSpecie:
Hemidactylus platyurus.
Sinonimi:
poveretto è il classico geco "da pasto", volgare flat-tailed gecko, Thailand house gecko.
Ex Cosymbotus platyurus.

Provenienza: Gli Hemidactylus platyurus sono gechi provenienti dall'Asia (nord India, Nepal, Butan, Cina, Sri Lanka, Thailandia, Malesia, Vietnam, Nuova Guinea, Filippine e Indonesia). E' stato introdotto, e quindi vi è come specie alloctona, negli USA.

Descrizione:
Gli
Hemidactylus platyurus sono gechi di piccole dimensioni, non superando i 14cm di lunghezza. Sono gechi attivi sia nel tardo pomeriggio che di notte, che vivono tranquillamente anche nelle aree urbane. Di carattere mite, sono capaci di movimenti velocissimi. Lungo la coda e a lato del corpo presentano delle membrane laterali, che conferiscono al geco un aspetto "piatto". Vengono venduti come "gechi da pasto", e si trovano esclusivamente wc, per questo, se comprati, bisogna effettuare un esame coprologico per verificare l'eventuale presenza di parassiti. Sono dotati di lamelle adesive che permettono loro di arrampicarsi anche sulle superfici lisce. Si distinguono da H. frenatus per la presenza in questi ultimi di tubercoli sparsi per tutta la lunghezza della coda.

Vita in cattività:
Il loro allevamento non presenta difficoltà. L'umidità deve rimanere intorno al 60/70% e possono essere tenuti a temperatura ambiente, consiglio di non tenerli a meno di 23°.


Il terrario:
E
ssendo gechi di ridotte dimensioni ci si può accontentare di allevare questi simpatici gechi in una faunabox di medie dimensioni. Non necessitano di un substrato particolare, ma gradiscono molto rami, cortecce e piante che occupino il volume dell'intera teca. Fondamentale è la presenza di tane, i rotoli di cartone vanno benissimo a patto che non possano rotolare.

L’alimentazione:
L'acqua deve essere fornita tramite nebulizzazioni, questi gechi berranno, infatti, dalle gocce che si formeranno nel terrario. Vanno nutriti a giorni alterni con grilli e tarme di medie dimensioni, questi saranno lasciati in un'apposita bacinella o liberi nel terrario.
Consiglio l'uso della bacinella per monitorare meglio la frequenza dei pasti, specialmente nel caso di animali appena comprati. Solitamente si nutrono senza problemi. Bisogna integrare almeno una volta a settimana calcio e D3 spolverato sugli insetti.

Riproduzione:
Sono ovipari. L'incubazione delle uova va effettuata a 26°, le uova si schiuderanno dopo due mesi.

Brumazione:
Abbassando progressivamente le temperature, la bruma va effettuata a 17°, solamente se gli esemplari scelti godono di ottima salute.

Conclusioni:
Gli Hemidactylus platyurus sono gechi poco considerati, ma molto simpatici. Li consiglio a persone che abbiamo già esperienza con i rettili, specialmente per i problemi legati alla possibilità di reperire solamente esemplari WC.

Buon allevamento!

Luca Cogo